Home > Opere > Light Art > Light seeds

Light seeds Light seeds Light seeds
“Light Seeds” – “evanescenza pulsante è l’energia dei semi”- è un’opera multimediale, tra scultura e installazione ambientale. Mi sono ispirato a fossili, amigdale, puntali di aratro antichi e forme-matrice organiche che in quest’opera assumono l’aspetto di “semi primari” costituiti da forme e misure variabili in terra cruda e terracotta, disposti a terra. Tramite la programmazione di una scheda elettronica, emettono una luce la cui intensità varia ciclicamente con evanescenze pulsanti e suoni appositamente composti per evocarne la potenziale schiusura. Queste forme tangibili, se pur sublimate, o puramente energetiche come luce e suono ci rievocano la bellezza della natura e la sua enorme vitalità di cui ci nutriamo. Alla realizzazione dell’opera hanno partecipato, per il sonoro il compositore di musica acusmatica Corrado Sajia e per la programmazione della scheda Arduino il poeta dell’elettronica Marco Brianza. Spazio Orso 16 - Milano

Crediti
Foto: Emanuele Alfieri
Video: Carlo Miggiano



LIGHT SEEDS per LIGHTQUAKE 2017

Light seeds - l'opera Light seeds - i semi Light seeds - Nino alfieri con la sua opera Light seeds
Una nuova interpretazione dell’opera LIGHT SEEDS si espande in un diametro di tre metri appositamente realizzata per la Camera Picta della Rocca di Spoleto. Oltre ad un impianto sonoro, la cornice tonda nasconde led uv che eccitano l’avanescenza luminosa e pulsante di grossi semi in terracotta e terra cruda reinterpretati e ispirati a fossili, amigdale e a forme organiche. La luce rossa emessa dai semi diventa simbolo di vitalità e di energia rigenerante per una nuova evoluzione delle zone terremotate. Il sonoro è stato appositamente composto dal musicista acusmatico Corrado Saija.

Crediti:
foto di Gaetano Corica e Massimiliano Zulpo